BASILICATA
Nardiello resta al timone. Forestazione al centro del II Congresso

“Dobbiamo lavorare affinché la Basilicata non sia più petroliocentrica ma diventi una regione bosco/ambientocentrica”. Con queste parole Gerardo Nardiello ha sintetizzato le parole d’ordine del 2° Congresso regionale della Uila-Uil della Basilicata “Tutela e valorizzazione del territorio, lavoro, crescita, sviluppo” che si è svolto, a Potenza, alla presenza di oltre 200 delegati dell’organizzazione. Il congresso ha riconfermato il segretario regionale uscente alla guida del sindacato. Oltre al segretario generale della Uila Stefano Mantegazza erano presenti ai lavori, tra gli altri, il presidente della regione Marcello Pittella e gli assessori all’agricoltura e all’ambiente Luca Braia e Francesco Pietrantuono.

Tra i punti al centro del dibattito congressuale, la forestazione, tema sul quale la Uila si è molto impegnata in questi anni. ha detto Nardiello.

Intervenendo a conclusione del congresso il segretario generale Uila Stefano Mantegazza ha lamentato come, malgrado il grande impegno messo in campo dal sindacato per realizzare un modello di forestazione produttiva per il paese, solo a fine legislatura sia stato approvato un nuovo piano per la forestazione che però è rimasto lettera morta. Mantegazza ha poi stigmatizzato il mancato rinnovo del contratto di lavoro atteso, ormai da troppo tempo da migliaia di lavoratori.

 


GUARDA LA GALLERY